Asteroide si dirige verso la terra
A quanto pare il Coronavirus non è l’unica cosa che farà tremare il mondo in questi giorni

Asteroide si dirige verso la terra

A quanto pare il Coronavirus non è l’unica cosa che farà tremare il mondo in questi mesi. Un nuovo evento sensazionale infatti sta per capitare a noi terrestri il questo 2020 pieno di imprevisti. Tra poco più di un mese un asteroide, noto agli scienziati come 52768 (1998 OR2), sfiorerà la terra.

Asteroide si dirige verso la terra

Non c’è da preoccuparsi, l’asteroide non ci colpirà sicuramente. Ma a svegliare la curiosità scientifica è la dimensione spropositata di questo asteroide. Gli scienziati stimano che la grandezza del corpo celeste si aggira intorno ai 4 km e, per fortuna, dovrebbe transitare a circa 6.29 milioni di km dal nostro pianeta.

Di certo, in caso di collisione, la tragedia sarebbe assicurata. L’astrofisico Gianluca Masi, responsabile del Virtual Telescope Project di Roma, ci rassicura con queste parole:

Sebbene abbia dimensioni paragonabili al Monte Bianco non rappresenta il minimo rischio per il nostro Pianeta, perché passerà a più di 6 milioni di chilometri. Anche nel momento di massimo avvicinamento si troverà comunque alla distanza di sicurezza di più di 16 volte quella media che separa la Terra dalla Luna. Non c’è, quindi, alcuna ragione di allarmarsi, perché non esiste alcun rischio di collisione.”.

Nonostante queste parole sappiamo che l’asteroide viaggia alla velocità do 8 km/s e rientra nella categoria degli oggetti spaziali potenzialmente pericolosi. Ma Gianluca Masi continua con parole rassicuranti:

Non vuol dire che è destinato a colpirci, ma che ha caratteristiche di grandezza e relativa vicinanza, anche se pur sempre di sicurezza, che gli fanno meritare quel rango e suscitano attenzione e interessi maggiori del solito”.

Non possiamo fare altro che fidarci dei nostri scienziati e dei loro studi. Speriamo di riuscire anche noi di poter godere di questo spettacolo raro anche in assenza di tutte le attrezzature di cui si potrebbe disporre in un’osservatorio. Quindi,  appuntamento: tutti sui balconi, con gli occhi al cielo, per il 29 Aprile.

0 Commenti

Lascia Un Commento

©2020 RedHouseRadio

CONTATTACI

Contattaci per qualsiasi Cosa... Ti risponderemo il Prima Possibile

Sending

Accedi con le Tue Credenziali

Oppure    

Ripristina Password

Create Account