Giuseppe Conte ha varato il decreto Cura Italia, l’annuncio in un’edizione straordinaria

Giuseppe Conte- decreto Cura Italia,

Giuseppe Conte ha annunciato che il Governo Italiano ha varato il decreto Cura Italia e lo ha annunciato poco dopo pranzo in un’edizione straordinaria. Il premier ha spiegato, punto per punto, le misure prese dal governo per aiutare le famiglie italiane che stanno affrontando un momento di grande difficoltà.

Il premier Giuseppe Conte ha presentato agli Italiani il nuovo decreto economico:

“Nessuno deve sentirsi abbandonato. Oggi abbiamo approvato questo decreto per dimostrare che lo Stato è qui con misure di crescita e di sviluppo. Stiamo offrendo risposta sul terreno economico. Possiamo parlare di modello italiano per quanto riguarda la politica economica per far fronte all’emergenza Coronavirus. Abbiamo messo 25 miliardi di euro a beneficio di famiglie e lavoratori, e flussi per complessivi 350 miliardi”.

giuseppe-conte

Giuseppe Conte ha specificato che l’Italia, in questo momento, è guardata da tutto il mondo e che tutti, presto, imiteranno le misure prese dal nostro paese.

“Si tratta di una manovra economica poderosa. Stiamo cercando di costruire una vera e propria diga per proteggere imprese, famiglie e lavoratori. Su questa strada vogliamo che l’Europa ci segua. Con questo decreto noi non esauriamo il nostro compito per quanto riguarda l’ambito economico. Ma il governo c’è, oggi e domani, quando dovremo predisporre nuove misure per ricostruire tessuto economico e sociale intaccato da questa pandemia. Sono orgoglioso di questo Paese. Tanti restano a casa e sostengono chi va a lavorare sostenendoli dai balconi. Insieme ce la faremo”.

Il maxi decreto Cura Italia prevede:

  • aiuti ai lavoratori che avranno la possibilità di concessione del trattamento ordinario di integrazione salariale, verranno fermate le procedure del licenziamento dopo il 23 febbraio; il lavoratori si vedranno il periodo di quarantena considerato come malattia.
  • l’estensione degli ammortizzatori sociali dei lavoratori dipendenti e la copertura “di tutti i lavoratori autonomi, stagionali e di altre forme con un assegno di 600 euro per il mese di marzo”.
  • aiuti alle partite Iva che avranno un indennizzo di 600 euro
  • aiuti alle imprese,
  • aiuti alle famiglie che avranno diritto a congedi e a un bonus baby sitter speciale
  • ci sarà un’agevolazione dell’erogazione di liquidità: garantita la sospensione delle rate di prestiti e mutui con garanzie pubbliche.
  • prevista la sospensione degli obblighi di versamento di tributi e contributi. Si parla di una somma fino a 2 milioni di euro anche per Iva, fisco ecc. e oltre questo limite previsto per quelle categorie che hanno subito la crisi.
  • aiuti alla sanità che riceverà un fondo per la produzione e la fornitura dei dispositivi medici di protezione individuale, come le mascherine
  • aiuti al fisco che vedrà numerosi interventi; iniezione di liquidità nel sistema del credito.
roberto-gualtieri

Il decreto varato dal CDM è stato approvato dopo una riunione di più di 2 ore. Dopo Giuseppe Conte ha parlato anche il ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri e il Ministro del lavoro e delle politiche sociali, Nunzia Catalfo.

nunzia-catalfo

Roberto Gualtieri, che ha spiegato che il Governo Italiano ha usato tutte le risorse aggiuntive messe a disposizione dall’Europa per contrastare il COVID-19 per aiutare tutti i cittadini. Roberto Gualtieri ha parlato di misure “affinché nessuno perda il posto di lavoro a causa del coronavirus”.

0 Commenti

Lascia Un Commento

©2020 RedHouseRadio

CONTATTACI

Contattaci per qualsiasi Cosa... Ti risponderemo il Prima Possibile

Sending

Accedi con le Tue Credenziali

Oppure    

Ripristina Password

Create Account