“La morte è solo la fine del primo tempo”. Il 1 marzo 2012 ci lasciava Lucio Dalla.

Lucio Dalla,01 marzo 2012

Dice che era un bell’uomo e veniva, veniva dal mare, parlava un’altra lingua, però sapeva amare”

Potrà anche chiamarsi coincidenza, ma è incredibile come a volte i momenti che più ricordiamo della vita di una persona possano essere racchiusi in pochi giorni, nei pochi giorni che compongono un unico mese.

Forse Lucio Dalla aveva capito che per lui quel mese era marzo, lo aveva capito quando, contro i pareri contrari dei suoi amici che la considerarono bellissima, ma non adatta a Sanremo, decise di chiamare la canzone con la quale doveva presentarsi alla gara “4 marzo 1943”., sua data di nascita. Con quella canzone arrivò terzo al Festival del 1971 e, a distanza di anni, rivelò che era l’unico dei suoi brani con cui riusciva ad emozionarsi ogni volta come la prima in cui l’aveva cantata.

La canzone era entrata nella storia della musica italiana, così come Lucio Dalla era entrato nel cuore degli italiani.

L’ironia, che era la chiave con cui affrontava la vita, era anche la base della sua intelligenza artistica, della sua curiosità, della sua esigenza di sperimentare sempre nuove soluzioni, non solo in campo musicale, ma nei diversi territori in cui amava cimentarsi, come la letteratura e la poesia, che hanno sempre occupato un posto importante all’interno della sua produzione.

Per il suo modo di fare così cordiale, la spontaneità con la quale si rivolgeva agli altri, il piacere e il divertimento che provava nel confrontarsi con le persone che incontrava ogni giorno, il modo che aveva di giocare con loro, i suoi fan lo considerarono non solo un idolo, ma quasi uno di famiglia.

Ancora oggi è impossibile passare davanti alla sua casa in via D’Azeglio a Bologna e non alzare lo sguardo per guardare la sua immagine impressa sul muro, mentre suona, e pensare a quanto sarebbe bello ascoltarlo almeno un’altra volta.

“La morte è solo la fine del primo tempo”. Il 1 marzo 2012 ci lasciava Lucio Dalla.

0 Commenti

Lascia Un Commento

©2020 RedHouseRadio

CONTATTACI

Contattaci per qualsiasi Cosa... Ti risponderemo il Prima Possibile

Sending

Accedi con le Tue Credenziali

Oppure    

Ripristina Password

Create Account